Banksy: la bambina con il palloncino si autodistrugge

08 lunedì 2018 visualizzazioni:

“La bambina con il palloncino”, Girl with balloon, è una delle opere più importanti e rappresentative dell’artista Banksy, street artist di Bristol dalla fama internazionale e la cui identità è ancora nascosta.

Apparsa per la prima volta a Londra nel 2002, l’opera è stata messa all’asta al Sotheby’s a Londra, ma non appena è stata venduta, per oltre un milione di sterline, l’opera si è autodistrutta. 
La tela è scivolata via dalla cornice in cui era stata rinchiusa, passando da un “tritacarte” nascosto nella parte inferiore del quadro e uscendone quindi a fettine.

Famoso per la satira nei suoi lavori e il suo attivismo politico, non è la prima volta che Banksy fa parlare di sé tramite un’azione eclatante.
“L’urgenza di distruggere è essa stessa urgenza creativa” (Picasso) è con questa citazione che Banksy esordisce su instagram insieme ad un video in cui mostra il retroscena della sua opera.

Sembra quindi un gesto volto a criticare il sistema economico che gira attorno al mondo dell’arte, anche se molti esperti d’arte affermano già che l’opera ora così ridotta potrebbe valere anche di più.

 

https://www.instagram.com/p/BomXijJhArX/?hl=it&taken-by=banksy



 

di Anna Ferro

8/10/2018