Bellezza è suggestione. Il Burlesque accende la Capitale

12 lunedì 2018 visualizzazioni:

Un festival come vero e proprio simbolo della bellezza e la bellezza che diviene suggestione. Una suggestione per un tempo che fu e che ritorna nelle vesti e nelle acconciature di donne e uomini dal gusto indimenticato.

Il Caput Mundi International Burlesque Award, che per la sua sesta edizione va in scena dal 16 al 18 Novembre, per la prima volta, nel rinnovato Parioli Theatre Club diretto da Nanni Venditti che lo ha fortemente voluto in stagione.

Ospiti provenienti da ogni parte del mondo, pronte a darsi battaglia per scalare la vetta e guadagnarsi il titolo di Papessa del Burlesque 2018, brindando alla vittoria con i mixologist di Compagnie dei Caraibi, main sponsor d’eccezione dell’evento.

Svizzera, Danimarca, Francia, Russia, Grecia, Regno Unito, Nuova Zelanda, America, Germania e un pizzico di Italia. Tra oltre duecento richieste di presenza, con application giunte da ogni Paese, sono quattro i professionisti selezionati (detti “headliners”) che si esibiranno in alternanza con le sei le nuove leve (dette “newcomers”), in corsa per il titolo di Papessa.

A giudicare le sei stelle nascenti ci pensano le guest star di questa edizione: l’inglese Bambury Cross, di una bellezza dipinta, seguita dal macho di primo novecento, l’americano Russell Bruner, che siederà di fianco al raffinato Chris Oh, direttamente dalla Nuova Zelanda e al direttore artistico del Parioli, Nanni Venditti.

Un programma pronto a soddisfare tutti i gusti, non solo spettacoli ma anche workshop con i guest Betsy Rose, Chris Oh!, Bambury Cross e Jhon Celestus, che avranno luogo nella giornata di Domenica 18 Novembre dalle 12.00 alle 19.00 (Per informazioni e prenotazioni chiamare il 348 4298631).

Il #CaputMundiIBA (acronimo e hastag della kermesse), è ormai un evento di rito per tutti gli appassionati e i curiosi del genere retrò. L’eleganza e il garbo con cui giovani (o meno giovani, che importa) donne e uomini, si accostano alla pratica del burlesque, lasciano sempre sbalorditi e incuriosiscono il pubblico, a tal punto di testare sulla propria pelle l’ebrezza di una calza sfilata con cura o di un guanto scivolato via con una distrazione mai casuale.

Scoprite di più su : http://: www.caputmundiaward.com/

 

 

di Sofia D’Altrui

12/10/2018