Bimbi in vacanza e genitori al lavoro… che fatica!

17 mercoledì 2019 visualizzazioni:

Il Vademecum per gestire distacchi e ricongiungimenti del weekend

Luglio e agosto vedono spesso le famiglie alle prese con un tema difficile: piccoli in vacanza e genitori al lavoro con weekend che scorrono tra la gioia del ricongiungimento e la tristezza del distacco per affrontare una nuova settimana lavorativa. Che fare? La Psicopedagogista di Crescere Insieme Dottoressa Margherita Fassari dà alcuni consigli pratici:“Anche se i nidi Crescere Insieme accolgono i piccoli nei propri Centri Estivi per tutta l’estate proprio per andare incontro alle famiglie, pure da noi diversi genitori scelgono di lasciare i bambini al mare o in montagna con parenti e nonni per un lungo periodo mentre loro rimangono in città a lavorare. Inizia così, spesso, la tortura del weekend che passa tra la grande felicità dell’arrivo il venerdì sera, la fatica del sabato in cui spesso i bambini si comportano in modo ambivalente, cercando da una parte una maggiore vicinanza al genitore e allo stesso tempo allontanandolo, quasi a fargliela pagare e la domenica, con la difficoltà dei saluti e del distacco. Spesso è un inferno! Per questo abbiamo pensato di fornire alle famiglie che lo desiderano un breve vademecum, le regole per rendere più sereno il distacco e più gestibile la lontananza.

Ecco dunque gli accorgimenti che si possono seguire:

  1. Prepara il bambino alla vacanza e imposta le routine necessarie a rassicurarlo, simili a quelle che il bambino segue già a casa, facendo in modo che chi si prende cura del bambino sia disposto a seguirle: ad esempio nella casa del mare si usa sempre quella tazza, si legge uno specifico libro di favole, si passeggia per il mercato al mattino etc…
  2. Lascia al piccolo un oggetto di mamma e papà, la chiave della casa del mare, la federa del cuscino del lettone etc… un oggetto di tutti e tre ma che lui dovrà custodire nel periodo in cui voi non ci sarete, oppure un libricino con una foto, o ancora le foto di tutti e tre a cui ricorrere nei momenti di nostalgia.
  3. Fai scegliere al bambino il giocattolo o l’oggetto che potrà fargli compagnia durante l’avventuradella vacanza senza mamma e papà
  4. Usa la tecnologia per accorciare le distanze (Facetime, Skype, Whatsapp…), stabilendo magari anche un orario serale di chiamata che però non interferisca con la routine della nanna che il bambino avrà definito insieme a chi si prende cura di lui
  5. Stringi un patto di alleanza con parenti e nonni, con chi tiene il piccolo, non pretendere di controllare, se hai lasciato il tuo bambino significa che puoi fidarti. Per il periodo in cui sarà affidato ad altri varranno le regole e le routine concordate insieme prima della partenza. Cerca di stabilire delle regole minimali, solo per gli aspetti che ritieni davvero importanti e lascia libertà a chi si occupa del bambino di poter inserire qualche “fuori programma”, anche questo fa parte della vacanza. Inoltre queste piccole novità saranno un’occasione di confronto con il piccolo che così potrà renderti partecipe di queste nuove modalità spiegandotele durante il weekend.
  6. Nel patto di alleanza andrà anche affrontato il tema della tristezza: magone e tristezza vanno gestiti con il riconoscimento e l’accoglienza delle emozioni che il bambino sente e ovviamente con la rassicurazione e non con il tentativo di negare l’emozione: “sono qui con te e so che sei triste perché ti mancano mamma e papà…”
  7. Regala al piccolo un diario anche solo per disegnare o, se è più grandicello, per raccontare le sue giornate e attaccare i ricordi: il sottobicchiere della pizzeria, la conchiglietta della spiaggia, la foto del tuffo con il nonno etc.
  8. Costruite insieme un countdown del ricongiungimento, un divertente calendario settimanale che gli consenta di visualizzare i giorni che mancano al ritorno dei genitori.
  9. Lasciate una valigia aperta che riempirete di uno o più oggetti per volta (quando sarete insieme durante il weekend), sarà la valigia della vostra vacanza, pronta per quando finalmente staccherete la spina dal lavoro e vi riunirete per i giorni delle vostre ferie tutti insieme.

Si ringrazia www.crescereinsieme.org

di Sofia D’Altrui

17/07/2019

page2image1391232
page2image1391040