Brad Pitt e DiCaprio insieme per la prima volta nel prossimo film di Quentin Tarantino

06 giovedì 2018 visualizzazioni:

“Il film vi ricorderà Pulp Fiction” – Q.Tarantino

L’evento cinematografico più atteso del 2019 è sicuramente il nuovo film di Tarantino “Once Upon a time in Hollywood”, che verrà presentato al prossimo festival di Cannes prima di essere rilasciato nelle sale in estate.

Il titolo è un tributo al celebre Sergio Leone. Autore, tra i tanti, di “Once Upon a time in America” e “Once Upon a time in the West”. Il riferimento a Sergio Leone è evidente anche nella scelta del personaggio di Leonardo DiCaprio: Rick Dalton, un attore di film western in crisi, che sta pensando di trasferirsi in Italia per sfruttare il momento d’oro degli “spaghetti Western” o “Western all’italiana”. Genere per cui il regista romano ha riscontrato grande successo negli anni sessanta.
Brad Pitt, nelle vesti di Cliff Booth, interpreterà lo storico stunt-man e amico di Rick.

Il film è ambientato nella Los Angeles di fine anni sessanta, teatro di uno degli eventi più efferati della storia degli Stati Uniti d’America: sullo sfondo le vicende di Charles Manson, mandante degli omicidi di Sharon Tate, moglie del regista Roman Polanski (nel film interpretata dall’afrodisiaca attrice australiana Margot Robbie), incinta all’ottavo mese e della famiglia La Bianca.

L’evento è chiaramente uno dei più attesi: il cast stellare, la regia per cui le presentazioni risultano superflue e il tema centrale del film creano il mix perfetto per tutti i cinefili alla finestra.
Il mondo del cinema ha sempre trovato affascinante la possibilità di poter rappresentare le vicende criminali. E quella avvenuta a Los Angeles nel 1969, che ha visto protagonista la “Manson family”, non poteva trovare interpreti e direzione migliore di questa.

 

 

di Pasquale Tripepi