“BRIGHT EYE CHALLENGE”: LA NUOVA FRONTIERA DELLA STUPIDITÀ

12 martedì 2019 visualizzazioni:

Lanciare sfide sui social ormai è un “must”. Molto spesso però si tende ad esagerare e la  “Bright Eye Challange”, la sfida diventata virale su Tik Tok, ne è l’ennesimo esempio.

Tik Tok, per chi non lo sapesse, è l’app del momento e con oltre 500 milioni di download detiene il record di applicazione più scaricata del mondo. La sfida in trend nelle ultime ore tra i giovani su questo social consiste nel prendere una busta di plastica a chiusura ermetica, riempirla di disinfettante per le mani, candeggina e crema da barba, piazzarsela su un occhio per almeno un minuto così da modificare il colore dell’iride.

Una sfida diventata virale a causa di un video totalmente falso.

La moda è stata avviata da Greg Lammers affermando che questo metodo potrebbe davvero cambiare il colore dell’iride, ed è diventato ancora più popolare dopo che l’utente “juliagoolia69”, grazie ai suoi 90.000 followers, ha pubblicato un video del suo tentativo. Ovviamente l’inganno è presto svelato, l’ha fatto utilizzando gli strumenti di editing di Tik Tok e indossando due lenti a contatto di colore diverso.

Il nocciolo della questione è semplice, innanzituto è fisicamente impossibile cambiare il colore dell’iride, in secondo luogo se la busta dovesse rompersi l’effetto sarebbe solo uno: la perdita della vista.

La morale della favola è che dovremmo imparare a riconoscere ciò che è vero da ciò che non lo è, senza farci trascinare da pratiche idiote e senza senso allo scopo di avere quei 3 secondi di popolarità.

Non è però tardata ad arrivare la dichiarazioni del portavoce TikTok che prende le distanze da tali follie.

“Promuovere un ambiente sicuro e positivo all’interno della piattaforma è la nostra priorità assoluta e ci impegniamo con massima serietà a garantire un luogo sicuro per la nostra community. Questa challenge viola le nostre linee guida, che delineano le linee di condotta e spiegano come ci aspettiamo che la nostra piattaforma venga utilizzata in modo positivo e sicuro. Sebbene l’intenzione dell’utente che ha creato la challenge fosse quella di fare uno scherzo, per proteggere la nostra community abbiamo rimosso i video che hanno violato le nostre policy.”

https://support.tiktok.com/it/privacy-safety/community-policy-it

di Carlo Candidi

12/11/2019