La cucina della bellezza

29 venerdì 2014 visualizzazioni:

Novessentia ed Emanuele Giorgione definiscono la bellezza in 156 ricette

Terrina di Verdura_NOVESSENTIA RESTAURANTCarmen Salvatore, noto medico estetico riconosciuto a livello internazionale nel campo della medicina antiaging entra nel mondo dell’editoria con “La Cucina della Bellezza”. Il volume, contenente 156 ricette esclusive, è stato realizzato in collaborazione con il giovane Emanuele Giorgione, chef di Novessentia Restaurant.

Il 6 giugno scorso Carmen Salvatore e lo chef Emanuele Giorgione hanno pubblicato il loro primo libro di cucina, “La Cucina della Bellezza”, che esemplifica perfettamente la filosofia culinaria alla base alla base del suo progetto terapeutico antiaging attraverso la presentazione di 156 nuove ricette. L’obiettivo è semplice: trovare il perfetto equilibrio tra gusto e salute in modo da ottenere una cucina frizzante ma leggera.

Il progetto, studiato attentamente in stretta collaborazione con Emanuele Giorgione, giovanissimo chef in ascesa nel panorama culinario italiano, s’inserisce perfettamente all’interno del contesto di Novessentia, la prima medical spa italiana inaugurata lo scorso anno. L’expertise della dott.ssa Carmen Salvatore ha portato al successo e allo sviluppo della filosofia del Novessentia Restaurant, fondata sul perfezionamento di piatti che esaltano le proprietà naturali degli ingredienti modificandoli il meno possibile. “La Cucina della Bellezza” costituisce il punto di arrivo di questo percorso, un autentico viaggio culinario appetitosamente salutare –cereali, kamut, quinoa, seitan tofu si uniscono agli ingredienti tipici della tradizione italiana, permettendo al lettore di ricreare nella sua casa questo connubio da resort.

Rosti di Patate_NOVESSENTIA RESTAURANTL’utilizzo di questi ingredienti garantisce una dieta variegata e ricca di ogni nutriente, capace di creare un’immediata sensazione di benessere nella mente e nel corpo. Il suggerimento a non impiegare alcun grasso animale ma solo olii vegetali di qualità superiore, utilizzati comunque in minime dosi, rinforza l’idea di una cucina leggera. In quanto a proteine, invece, la scelta ricade principalmente sul pesce e sulle proteine vegetali quali legumi, cereali, tofu e seitan. Emanuele Giorgione ha poi scelto di accostare ai classici metodi di cottura nuove tecniche, in grado di esaltare i sapori

Raviolo Croccante_NOVESSENTIA RESTAURANTmantenendo intatti i valori nutritivi dei diversi ingredienti, dando in questo modo al grande pubblico la possibilità di allargare le proprie competenze culinarie.

Il libro si inserisce perfettamente in un contesto internazionale che continua a dare sempre più risalto all’alimentazione come incontro di piacere e cura di se stessi. Non più semplice opportunità per ritrovare le energie perdute, il pasto è ormai il primo passo verso la vera Bellezza.

 

Bella.it vi propone una delle buonissime ricette di questo libro:

Hamburger di melanzane e miglio su pesto di pomodori secchi

Hamburger Tofu Melanzane_NOVESSENTIA RESTAURANT

 

Ingredienti per 4 persone:

Per gli hamburger di miglio e melanzane: 200 gr miglio

2 melanzane
50 gr brunoise di verdure

10 gr erba cipollina
5 gr coriandolo
5 gr aneto
10 gr prezzemolo
5 gr olio extra vergine d’oliva 4 ciuffi di valeriana

Sale q.b.
1 rametto di timo 1/2 limone, scorza 1/2 spicchio di aglio

Per il pesto di pomodori secchi:

100 gr pomodori secchi sott’olio 30 gr acqua
1/2 spicchio d’aglio
10 gr basilico

20 gr olio extra vergine d’oliva

Preparazione

Per il caviar di melanzane

Lavare le melanzane e privarle di testa e coda, dividerle a metà longitudinalmente e incidere a scacchiera ogni metà sulla polpa. Condirle con mezzo spicchio d’ aglio, un rametto di timo e un pizzico di sale e avvolgerle nella carta stagnola. Cucinare in forno precedentemente riscaldato a 170°C per 90 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare. Rimuovere la polpa e frullarla ed eliminare le bucce.

Per il pesto di pomodori secchi

Scolare i pomodori dall’olio, metterli in un frullatore con l’acqua, il basilico, l’aglio e l’olio d’oliva, frullare il tutto e mettere il composto da parte.

Per comporre gli hamburger

Cucinare il miglio in acqua bollente salata per 15-20 minuti. Dopodiché scolarlo e lasciarlo raffreddare. Saltare la brunoise di verdure in padella anti aderente senza olio e nel frattempo tritare l’erba cipollina, il coriandolo, l’aneto ed il prezzemolo e mettere da parte. Incorporare il caviar di melanzane al miglio e aggiungere la brunoise di verdure saltata, le erbette aromatiche tritate e la scorza di limone aggiustando di sale. Amalgamare bene e creare 4 piccoli hamburger da 75 gr l’uno e riporli in frigorifero.

Procedimento

Rosolare gli hamburger di miglio e melanzane in una padella in antiaderente precedentemente scaldata a fuoco vivo con l’olio extravergine di oliva.
Decorare il piatto con qualche goccia di pesto di pomodori secchi, adagiarvi l’hamburger e un ciuffo di valeriana e servire.

Buon appetito da Bella!!!

 

Condividi
Share on FacebookShare on Google+Print this pageEmail this to someone

Può interessarti anche...