La Gioconda è pronta a mettersi in viaggio

02 venerdì 2018 visualizzazioni:

Ebbene sì, avete letto bene! Monna Lisa, la donna dallo sguardo intrigante e misterioso, dipinta da Leonardo da Vinci nel lontano 1503, è pronta a fare le valigie e lasciarsi ammirare da (nuovi) milioni di donne e uomini. Questo è quanto detto da Françoise Nyssen, ministra della Cultura di Francia.

«Non vedo perché certe cose debbano restare confinate – ha affermato – certamente, poi, bisogna fare attenzione alla conservazione e a quello che certe opere rappresentano. Ma il mio obiettivo è stato sempre quello della lotta alla segregazione culturale. E per questo, uno dei pilastri resta il piano delle opere itineranti»

La domanda, dunque, come posta dalla stessa Nyssen, è: perché confinare certe opere quando, invece, possono essere messe alla portata di tutti?
Nonostante studiosi ed esperti si siano dimostrati scettici all’idea, la ministra intende offrire, a partire dai cittadini francesi, la possibilità di ammirare una delle opere più misteriose della storia artistica dell’umanità. E non è la prima volta: «Per quanto riguarda le riserve espresse da cultori di ogni genere, quando abbiamo proposto di far uscire la tappezzeria di Bayeux nel momento in cui il museo si ristrutturava». L’Eliseo ha infatti deciso di concedere in prestito la storica tappezzeria all’Inghilterra nel 2022, in occasione di lavori nel museo che la ospita.

La prima tappa della Monna Lisa potrebbe essere Lens, Alta Francia, in quanto fortemente voluta dal sindaco, Sylvain Robert, alla cui richiesta si sono aggiunti i tifosi calcistici, srotolando uno striscione con l’immagine della Gioconda e i colori della società e della città, il giallo e il rosso.

 

Difficile, se non improbabile, pensare che la Gioconda tornerà nella sua casa natale, l’ Italia, da cui manca dal 1913. Quel che è certo, però, è che è possibile continuare a sognarci su.

Buon viaggio, Monna Lisa!