La Primavera a Tavola

21 giovedì 2019 visualizzazioni:

I NUTRIENTI FONDAMENTALI PER TORNARE A RISPLENDERE DOPO L’INVERNO

I consigli della dott.ssa Annamaria Acquaviva, Dietista e Nutrizionista, per affrontare in piena forma il cambio di stagione a partire dalla tavola

L’arrivo della primavera e il ritorno della bella stagione sono per tutti un appuntamento immancabile per tornare a risplendere dopo l’inverno. Ma quali sono i nutrienti utili per prepararci al cambio di stagione nel pieno benessere, a cominciare dalla tavola?

La dott.ssa Annamaria Acquaviva – dietista e nutrizionista del California Prune Board in Italia– ha identificatoi nutrienti fondamentali per affrontare al meglio l’arrivo della primavera.

1. FIBRE e POLIFENOLI

“Il freddo dell’inverno può portare a consumare alimenti ipercalorici e pasti poco equilibrati. In caso di eccesso di scorie nell’organismo è bene favorirne la depurazione e il consumo di vegetali ricchi di fibra rappresenta il giusto antidoto” afferma la Dott.ssa Acquaviva

L’apporto di fibra, tra i benefici del consumo di vegetali, non solo ha effetti protettivi dimostrati nei confronti di molte patologie[1], ma contribuisce in modo importante alla nostra disintossicazione, ripulendoci dalle tossine e dall’eccesso di scorie prodotte dall’organismo. Le verdure amare sono ricche di fibra e utili per la depurazione del fegato, nelle foglie di carciofo,cicoria e tarassaco(anche in forma di preparati fitoterapici) sono presenti preziosi principi attivi che hanno dimostrato effetti protettivi[2]sulla funzionalità del fegato. Anche la frutta disidratata è un ottimo alleato a tavola da questo punto di vista, in particolar modo le prugne della Californiache apportano circa 7g/100g di fibre, ossia quasi un quarto della quantità quotidiana raccomandata di 30g. 

Le prugne della Californiasono inoltre l’unica frutta secca, naturale e intera, ad aver ottenuto un’indicazione nutrizionale autorizzata sula salute in Europa proprio riguardo la funzione digestiva, utilissime dunque per l’eliminazione di scorie dall’organismo. Come parte di una dieta sana e bilanciata e di un corretto stile di vita, mangiare 100 grammi di prugne della California (circa 8-12), contribuisce al normale funzionamento dell’intestino.

Uno studio scientifico recente[3]conferma che i frutti interi, funzionano come prebiotici grazie al loro contenuto di fibre e polifenoli,favorendo un benefico microbiota(cioè la  flora microbica intestinale). La letteratura scientifica dimostra l’importante influenza sulla salute umana del microbiota, che è coinvolto anche nella funzione del sistema immunitario e delle interazioni dell’ asse intestino-cervello, dunque l’apporto di prugne disidratate risulta prezioso. 

2. VITAMINE, SALI MINERALI E GLUCIDI A LENTO RILASCIO

“La stanchezza e gli sbalzi termici tipici del passaggio dalla stagione fredda alla primavera necessitano di essere affrontati con la giusta energia, per ritrovarci splendenti e in forma smagliante in primavera” continua la Dott.ssa Acquaviva

3. OMEGA-3, RAME E MANGANESE

“Alcuni nutrienti sono infine preziosi alleati per capelli forti e pelle sana: gliomega 3, acidi grassi essenziali che contribuiscono a mantenere integre le membrane cellulari, idratando la cute e il bulbo pilifero” conclude la dott.ssa Acquaviva. 

Gli alimenti più indicati per l’alto contenuto di omega 3 sono: pesce azzurro, avocado, frutta a guscio e semi oleosi. Grazie alla presenza di vitamina B6 che regola la secrezione di sebo e del rame, nutriente antiossidante che contribuisce a rendere più intensa e uniforme la nuance dei capelli.


Day 2

di Sofia D’Altrui