La Speranza che porta il Papa

25 sabato 2017 visualizzazioni:

Milano, si prepara ad accogliere il Papa Francesco!

Sabato 25 marzo 2017 il Pontefice farà la sua visita apostolica nella città di Milano dove ad accoglierlo sono attesi circa 600mila fedeli per la messa a Monza, in arrivo 408 treni e 3000 pullman.

Il Papa partirà alle 7.10 dall’aeroporto di Ciampino, alle 8 è previsto l’arrivo all’aeroporto di Milano-Linate, dove sarà accolto dal cardinale Angelo Scola, e dalle istituzioni.

La sua prima tappa sarà proprio alle Case Bianche di via Salomone – via Zama, nella parrocchia di San Galdino: dove saluterà due famiglie e alle 9 sul piazzale, rivolgerà un breve saluto e incontrerà i rappresentanti delle famiglie residenti e di famiglie rom, islamiche, immigrate.

Le Case Bianche o meglio detta “La Trekka” un quartiere che nasce nella periferia est di Milano è pronta ad accogliere il Papa, con questo i residenti si aspettano CAMBIAMENTI e non COMPASSIONE, un miglioramento che ormai da anni chiedono e non è mai stato dato.

Ovviamente, ci sono gli scettici e nonostante l’arrivo del Papa i cambiamenti li vedono lontani.

Qui vivono 477 persone, oltre 200 anziani, il 18% della popolazione è straniera e non mancano le difficoltà, aggravate dalla mancanza della manutenzione del quartiere.

“Vivere in periferia non è assolutamente una cosa negativa e il fatto che il Papa venga a visitare e sicuramente dato dal fatto che vuole incontrar gente che vive in maniera difficile, ma questa difficoltà non è una cosa, su cui accentrare tutta la attenzione.”

Affermano così, Andrea Martinelli detto “Tinez” insieme al suo compagno Lorenzo Bettagno detto “Tobe”, due ragazzi che vivono e cantano nella periferia della loro città, “I Rapper delle Case Bianche”

Lorenzo a differenza del compagno, però, afferma:

“Sono un po’ scettico sinceramente, non credo che questa visita del Papa possa cambiare tutto, però la speranza è quella, e l’unica speranza che posso avere appunto è questa”

Concludono poi, dicendo: “Dico al Papa che anche in periferia ci sono i bravi ragazzi”

Molto interessante è il loro brano “In Zon4” un video tutto in chiave rap, dove raccontano la quotidianità di tanti ragazzi che vivono nel quartiere.

Il ritornello “In zona a fare nulla” spiegano è un mantra per rispondere ai pregiudizi, ma in realtà questi ragazzi non è che non fanno nulla.

Sono ragazzi pieni di sogni, pieni di speranze e come tutti i presenti alla visita del Papa nel quartiere sperano ad un minimo cambiamento.

https://www.youtube.com/watch?v=pBazZi1k53c

Di Sandra Perez

22/03/2017

 

 

Condividi
Share on FacebookShare on Google+Print this pageEmail this to someone

Può interessarti anche...