Niente ha successo come l’ eccesso

20 martedì 2018 visualizzazioni:

«Voglio leggerezza» dice Anna dello Russo.

Quasi paradossale detto dalla editor & stylist più eccentrica ed eclettica degli ultimi tempi, la più fotografata e la più bramata da tutto il fashion system.

Trent’anni  nela moda e ha collezionato più abiti e accessori lei di Queen Betty, ma oggi AdR ha dato una svolta decisiva: vendere il suo archivio (ad eccezione di alcuni capi rari dati al Louvre), tenuto chiuso gelosamente all’interno della sua seconda casa/cabina armadio, e devolvere tutto il ricavato ad una charity che lo trasformerà in borse di studio per gli studenti della Central Saint Martin di Londra.

«È il mio modo di celebrare Milano, la mia città, la città che mi ha permesso tutto ciò che ho realizzato nella mia vita. Non ho voluto fare l’asta a Londra, New York, Los Angeles, Mosca. No, doveva essere qui. È il mio modo di restituire la mia fortuna, la fortuna che ho avuto e Milano deve ricevere questa serata speciale. E le nuove generazione, le ragazze e i ragazzi che amano la moda, devono ricevere qualcosa del mio archivio».

Un progetto con dietro un duro lavoro, durato 2 anni e mezzo per catalogare, analizzare e ricordare.
Il 24/02 appuntamento da segnare, perchè gli outfits selezionati verranno battuti all’asta da Christie’s e venduti online su Net-a-Porter a prezzi politici, dice.

«Perchè i vestiti del mio archivio li voglio vedere vivi, su una ragazzina di quattordici anni magari, non chiusi da qualche parte, in qualche tomba fashionista».

Ma oltre all’asta anche un grande libro edito da Phaidon, che celebra tutta la vita lavorativa di AdR, dalle origini ad oggi, gli incontri, le persone, la moda. AdR.

“Facile farlo quando sei Anna dello Russo”.

No, è invece difficile essere la vera influencer più grande mai esistita e dimostrarlo.

 

 

Video annadellorusso

 

 

di Claudia Cuccu

20/02/2018