TORINO: UNA FINESTRA SULLA CINA

26 lunedì 2018 visualizzazioni:

Ricordano un po’ le statuette dell’Expo, ma non hanno invaso solo l’ingrasso di RhoFiera ma Torino. La città piemontese si avvicina ad una Cina estremamente moderna e profondamente tradizionale, insieme forte e possente.

Zhang Hongmei, artista contemporanea cinese che sta avendo tanto successo grazie alle sue capacità di unire la tradizione agli aspetti più moderni, in installazioni di design che sono pura scenografia.  Artista poliedrica e in grado di lavorare più materiali: vasi, bronzi e gioielli, condividendo l’estro artistico e le grandi abilità con la scuola orafa.

Dopo la partecipazione alla Biennale di Venezia, i guerrieri, super colorati e lontano dai cliché di chi vede la guerra come qualcosa di oscuro, invadono Torino con 3 location diverse e tre progetti, che fanno riferimento alle installazioni di quadri, sculture, bronzi  e gioielli.

LOCATION 1, Cortile dell’Università di Torino, “Urban Colors and Xi’an Warriors”. Realizzato proprio in sintonia con l’Università di Torino e i suoi spazi, il progetto va a ricercare il COLORE. Elemento che infonde allegria in ogni giornata, è lo stesso che permette di interpretare spazi, dando una nuova lettura agli spazi universitari. Fino al 30 Marzo gli universitari torinesi e tutti i visitatori si affretteranno per le lezioni attraversando colonne tutt’altro che classi: le stoffe colorate di Zhang Hongmei rendono il luogo ancor più suggestivo, risaltando la prospettiva interna del colonnato.

LOCATION 2, AGENZIA FORMATIVA “E.G.GHIRARDI”. La mostra “Oriente in Piemonte: ori e tesori di Zhang Hongmei e progetti della scuola orafa” nasce dall’incontro e da una sincera collaborazione tra l’artista e la Scuola Orafa Ghirardi, che ha consentito una piacevole ispirazione reciproca. L’abilità dell’artista ha permesso di colmare le lacune dettate da ingenuità degli allievi, e l’originalità e innovazione ne sono dunque punti cardine.

Non si tratta solo di un adattamento ai canoni occidentali, ma una fusione di questi con le tradizioni orientali: arduo il compito dell’artista, di fronte all’unione di due mondi così lontani, ma di ampie sorprese e vedute.

Zhang Hongmei, la voce delle nuova generazioni vi aspetta a Torino!

 

di Federica Duani
26/02/2018