Vibrazioni in Armani Orange

26 gennaio 2017 visualizzazioni:

Che le danze abbiano inizio…

e bene si la Haute Couture di Paris è iniziata già da ben due giorni con mille emozioni solo in questi giorni.

Cosa pensate ci attenda nei giorni a seguire? Sicuramente mille sorprese ancora…

Parliamo però di ieri, dove ha visto prendere le redi in mano all’ incredibile Armani, che non solo è riuscito a stupirci con la sua collezione uomo Autunno/inverno a Milano, ma nonostante i tempi siano stati brevi tra una sfilata e l’altra, è riuscito ad avere puntato, ancora una volta, i riflettori verso di lui.

Ma come potevamo minimamente dubitarne? Di certo non con la creme brulèe della moda e così è stato.

Armani scende in passerella con la sua nuovissima e bellissima collezione Armani Privè primavera estate 2017.

L’ispirazione per creare tale collezione provengono dai colori arancio e mandarino, è lo stesso designer, infatti, a spiegarci il perché di questa decisione dichiarando:

“Mi piace l’ottimismo che ispirano i colori arancio e mandarino che hanno nulla a che fare con i languori del tramonto. Qui il colore che scelto per il mio total look significa energia e positività, niente di esotico però, piuttosto un sentire vitaminico e profondo”.

Ma non è solo la collezione a rendere incredibile la sfilata, anche lo scenario contribuisce molto a rendere l’idea e le sensazioni che il designer italiano vuole trasmettere.

Per tale occasione il Theatre de Chaillot viene avvolto dal calore e dalla vibrazione che l’arancione donna, anche la collezione varia molto sempre su questa tonalità, passiamo infatti dal mandarino al curry, fino all’ocra, non è tutto, le sovrapposizioni, ricami con applicazioni e toni a contrasto rouches, plissè donano senza ombra di dubbio a tutti noi l’idea dell’alta moda.

Non per niente la sfilata si chiama Orange Vibrations!

Questo pero è solo l’inizio di ciò che ci aspetta in questa settimana di moda attendiamo con ansia le altre sfilate tra cui Valentino.

 

 

Sandra Perez

Milano, 26 gennaio 2017

 

 

 

Condividi
Share on FacebookShare on Google+Print this pageEmail this to someone