QUANDO LA COLAZIONE È SINONIMO DI WEEKEND

16 venerdì 2018 visualizzazioni:

Caffè al volo e biscotto pescato dal solito sacchetto; cappuccino tanta schiuma addentando la brioche dal suo involucro, la marmellata che immancabilmente cade sul cappotto. La smacchiamo veloce, ed entriamo in ufficio, immaginando di poter fare, per una volta la colazione come si deve.

La colazione a letto sarebbe chiedere troppo, ma una bella tavola apparecchiata, un caffè caldo, un dolce home made da mettere sotto i denti non è certo chiedere l’universo. Reduci da una settimana di lavoro,il sabato mattina è il momento perfetto per rimanere a farsi le coccole, sedersi a tavola e fare una vera e propria Colazione.

Ecco qualche suggerimento… sfiziosità veloci da preparare, ma da leccarsi i baffi.

MINI CROISSANT, CIOCCOLATO E BANANE CARAMELLATE.

I più pigri possono comprare anche i croissant già fatti e provvedere alla farcitura; in alternativa la pasta sfoglia è un’ottima alleata anche nelle sue varianti dolce. Infatti, ripiena a piacimento e arrotolata, cotta in forno per una ventina di minuti, è un perfetto connubio di semplicità e gusto, perfetta se cosparsa di zucchero a velo.

Caramellare le banane è più semplice di quanto si possa pensare: una volta sbucciate le banane e averle tagliate a fettine basta sciogliere burro in una padella antiaderente e a fiamma viva fare delicatamente caramellare le banane per un paio di minuti. Perfette con la crema di nocciole o cioccolato.

MUFFIN AL CACAO.

Perfetti per chi è amante del the!
– 280 gr di farina;
– 100 gr di ricotta;
– 80 gr di gocce di cioccolato;
– 60 gr di zucchero;
– 5 gr di lievito di birra;
– sale q.b. .

Riunire la farina con il lievito, un cucchiaino di zucchero e mezzo dl di acqua tiepida. Mescolare e lasciare riposare per 10 minuti. Unire 4 uova sbattute, lo zucchero e la farina: dopo aver impastato lasciare riposare l’impasto per 45 minuti circa.

Lavorare l’impasto e unire ricotta e gocce di cioccolato: dopo averli disposti negli appositi stampini, cuocere in forno preriscaldato a 200° per 30 minuti. Appena sfornati sono una delizia.

Queste sono solo un paio di idee, perché sbizzarrirsi in cucina è davvero un sollievo e un momento di piacere. Improvvisarsi pastry chef è un toccasana per l’umore. Ready for breakfast?

di Federica Duani
16/02/2018