Le 3 colazioni migliori di Milano

01 giovedì 2018 visualizzazioni:

La colazione è il pasto più importante della giornata, è risaputo. Ma basta fermarsi un attimo e osservare per capire che, in realtà, c’è di più: quel caffè preso di corsa oppure seduto, sfogliando il giornale, quel toast preferito alla brioche o quegli avanzi di marmellata e fette biscottate  al momento di pulire il tavolo contribuiscono, irrimediabilmente, alla prima impressione che noi abbiamo del nuovo giorno. E scusate se è poco!

Il punto è semplice. Dietro al rito della colazione, diversamente dal pranzo o dalla cena, più “uniformati”, si nasconde un po’ di noi: c’è a chi piace variare, c’è chi “quei biscotti o niente”, chi ci pensa su e decide addirittura di sperimentare, alla ricerca di qualcosa di nuovo.

Che ci viviate da sempre, da un anno o che, al contrario, sia “bella e impossibile”, Milano è la capitale (anche) delle colazioni. E ce n’è per tutti i gusti.

Qui di seguito, le 3 pasticcerie che vale la pena provare – o almeno sognare. Abbiamo deciso di premiare tre diverse

1.Pavé: come a casa
Laboratorio pasticceria con materie di prime qualità. I fondatori sono Diego, Giovanni e Luca, tre giovani che si propongono di recuperare le vecchie tradizioni, proprio come la colazione o la merenda. Con un tocco – sublime – di innovazione. Da non perdere!Pavé Milano – Via Felice Casati 27
Pavé Break – Via Della Commenda 25
Pavé Gelati e Granite (sì, c’è anche quello!) – Via Cesare Battisti 21

2.Panini Durini: ogni volta è come la prima
Non servono presentazioni: dal 2011 Panini Durini nutre le nostre pause soddisfando ogni palato, da quello più rustico a quello più gourmet. Ogni mattina troverete pain au chocolat, muffin (anche ripieni), girelle, crostate e tutto quello che dalla vostra nonna avete sempre desiderato. Anche le crostate. E, se non abitate a Milano, questo è il vostro giorno fortunato: con ogni probabilità, c’è un Panini Durini anche nella città a voi più vicina. Controllate sul sito!

3.Pandenus: un’istituzione
Questa panetteria nasce dal detto milanese “pan e nus, mangia de spus“, ovvero “pane e noci, cibo da sposi”. Sì, anche qui la chiave di tutto è la tradizione. Ma cosa succede quando poi si diventa, la tradizione? Scopritelo concedendovi una passeggiata al Parco Sempione e allungatevi fin da Pandenus. Non rimarrete deluse, parola nostra.Via Tadino, 15
Corso Concordia, 11
Largo La Foppa, 2
Via Melzi D’Eril, 3

Via Mercato, 24
Prossima apertura: Piazza Gae Aulenti, 12