OLTRE IL MITO

16 martedì 2018 visualizzazioni:

Messicana, figlia di un fotografo tedesco e una benestante di origini spagnole ed amerinde Frida Kahlo fu una pittrice dalla vita ravagliata, tanto da significativamente influenzare il suo lavoro da pittrice.
Si appassionò fin dalla giovane età al movimento comunista, sentendosi particolarmente fortunata ad essere nata nell’anno della Rivoluzione Messicana ( 1910, ndr).

Un bruttissimo incidente le spezzò la colonna vertebrale in tre punti, frantumando anche il piede e la spalla. Il suo corpo martoriato le ossessionò la vita, diventando soggetto principale dei suoi dipinti.
“Dipingo me stessa perché passo molto tempo da sola e sono il soggetto che conosco meglio”.

Non era però l’unica a conoscersi: pur follemente innamorata di Diego Rivera, la vita sentimentale di Frida  vide un susseguirsi di amanti e storielle, anche omosessuali.

Dopo un primo grande periodo di pittura di sé, dal 1938 i suoi lavori iniziarono ad intensificarsi verso una rappresentazione delle emozioni interiori, resi con una tecnica molto vicina al surrealismo, per quanto Frida non facesse realmente parte della corrente.

Difficile rappresentare una donna di tale spessore; una donna ricca di volontà ed esperienza, unica nella sua arte.  DONNA, TERRA, POLITICA, DOLORE. La mostra “OLTRE IL MITO”, curata da Diego Sileo, prenderà vita al Mudec di Milano dal 01 Febbraio 2018 al 03 giugno 2018.

Cercando di evitare qualsiasi banalità nel racconto e interpretazioni legate ai soliti cliché, la mostra ha l’obiettivo di proporre una nuova lettura della figura dell’artista, dimostrando che per poter capire fino in fondo le sue creazioni è necessario un’analisi seria e approfondita della sua poetica.  

La mostra, inedita in Italia, riunirà tutte le opere proveniente dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection.

I temi affrontati nel percorso della mostra sono davvero tanti, coinvolgendo tutti gli aspetti della vita dell’artista. La novità sarà oltrepassare i limiti, andare oltre i soliti pensieri, entrando con mente vivace nelle pagine di diario scritte da Frida, nel contesto socioculturale contemporaneo all’artista e in tutte le emozioni che l’hanno profondamente cambiata.

Assolutamente da non perdere.
http://www.mudec.it/ita/frida/

di Federica Duani
16/01/2018

 

 

Condividi
Share on FacebookShare on Google+Print this pageEmail this to someone

Può interessarti anche...